Curriculum Musicale All’età di diciassette anni, Giuseppe Paterniti canta e suona la chitarra  elettrica nella sua prima band musicale, con la quale produrrà un mini  album, Dolori incompresi, che otterrà notevoli consensi anche all’estero.  Nell’estate del 1991 forma i Nuovi Briganti: grazie ad un fortunato demo  tape (trasmesso incessantemente da Stereo Rai Notte) ed alla  partecipazione al varietà televisivo “Avanzi” (trasmesso da RAI 3), il  gruppo si fa subito notare come nuova realtà musicale nazionale. Nel 1992 arrivano per loro le prime prove discografiche: un mini album ed  un disco-mix che escono per l’etichetta discografica X Records/Helter  Skelter. Le vendite superano abbondantemente ogni aspettativa...  Sempre nel ’92 suonano come supporter per le date italiane dei Public  Enemy e dei Beasty Boys, i due nomi più conosciuti della scena Rap  mondiale. La stampa specializzata li segnala già come una delle realtà  più importanti del neonato Hip Hop italiano. Nel 1993 firmano un contratto per la Cyclope Records (distribuzione  Polydor/Polygram) e nello stesso anno esce il loro primo lavoro  completo. L’album, registrato e mixato a Milano da Luca Cersosimo ed Enrico La  Falce (il team di Jovanotti), vede la partecipazione di importanti ospiti  quali: Saturnino (il bassista di Jovanotti), Demo Morselli (il direttore  d’orchestra del Maurizio Costanzo Show), Patrizia Di Malta (voce del  Gruppo Italiano) e Fabrizio Rioda (chitarra dei Ritmo Tribale).   Il disco diventa in brevissimo tempo la punta di diamante della discografia  Rap/HipHop italiana. Il primo singolo estratto, “Sono Siciliano”, proposto da Radio Italia come  Disco per l’estate e programmatissimo da tutte le radio nazionali, entra a  far parte della colonna sonora della fiction Rai “La Piovra 7”.   Il video “Notte Calda” (3° singolo estratto) viene particolarmente  apprezzato dai telespettatori di Video Music.   Sempre nel 1993 Giuseppe Paterniti e i suoi “compagni di viaggio”  entrano a far parte dello spettacolo itinerante “Avanzi Sound Machine  (con Corrado Guzzanti, Serena Dandini, Pierfrancesco Loche, Stefano  Masciarelli, Antonello Fassari): il tuor nazionale permette loro di esibirsi  nei più grandi teatri e nelle più importanti arene nazionali.  Dopo una lunghissima attività concertistica che si svolge anche all’estero,  nel 1996 esce “Camico”, il secondo album dei Nuovi Briganti che vanta,  fra i vari ospiti, la partecipazione di Carmen Consoli nel brano “Lascia  che sia così”. Sempre nel ’96 i Briganti partecipano al disco/tributo “Battiato non  Battiato” (Cyclope/Polydor) con un’originalissima rivisitazione del brano  “New Frontiers”.   Ripartono i concerti su tutto il territorio nazionale che si prolungano fino  allo scioglimento del gruppo causato da diverse problematiche interne. Nel 1998 carico di nuove energie e di una nuova consapevolezza,  Giuseppe Paterniti crea i “Nibiria” con i quali pubblica un brano nella  compilation “MastraRua” (Ed. Musica e Suoni, distribuzione RTI).  L’anno successivo è attore protagonista nel musical “ISA’ - Nuovi suoni e  antiche parole” (regia: Dario Tomasello), spettacolo che debutta il 5  agosto ‘99 nell’ambito della prestigiosa manifestazione “Taormina Arte”. Nel 2000 Giuseppe Paterniti, insieme al musicista Alessandro Attura, dà  vita al progetto “NUR”: la realizzazione dei brani, ricchi di contenuti ”da  meditare”, avverrà sotto la supervisione di Franco Battiato.  Per ascoltare alcuni brani del progetto NUR...  © 2010 - 2015 www.paterniti.it - www.artiperlavita.it Visita le pagine dei NUOVI BRIGANTI Facebook e MySpace Video, Brani ed altro! Disclaimer