Il Reiki Il Reiki Ryōhō è un metodo ("Ryōhō" significa "metodo") naturale che mira  a ristabilire nell’individuo il corretto equilibrio energetico favorendo un  sempre maggiore benessere psicofisico. Ideato e codificato in Giappone intorno al 1920 da Mikao Usui, buddista e  ricercatore, il Reiki è al giorno d’oggi praticato e diffuso in tutto il mondo.  Il termine giapponese Reiki sta ad indicare la connessione tra l’Energia  Universale ("Rei" lo Spirito Governatore di tutte le cose) e l’Energia  Individuale ("Ki" la Corrente di Vita che anima tutte le manifestazioni  dell’esistenza).   Il praticante di Reiki Ryōhō è in grado di attingere coscientemente  all’Energia o Forza Vitale (o Bioenergia) e di trasmetterla e incanalarla  attraverso le proprie mani su se stesso e sugli altri promuovendo, così, lo  scioglimento dei blocchi e delle congestioni energetiche. Si tratta, quindi, di una disciplina mente-corpo che si occupa della  "guarigione" fisica e mentale di chi la pratica, ma rappresenta anche un  percorso di crescita personale e di evoluzione spirituale. Lo scopo ultimo del Reiki, infatti, è rappresentato dall’Anshin Ritsumei:  l’assoluta pace interiore. Alcune caratteristiche del Reiki Ryōhō   -  Il Reiki sollecita l’auto-guarigione naturale. -  Il Reiki potenzia e riequilibra la circolazione energetica in tutte le aree    del corpo. -  Il Reiki rigenera i tessuti.   -  Il Reiki avvia processi di disintossicazione per l'eliminazione delle    tossine. -  Il Reiki induce uno stato di profondo rilassamento. -  Il Reiki si adegua alle necessità naturali del soggetto. -  L'efficacia del Reiki è immediata ed evidente, specialmente in caso di    tagli, sanguinamenti, bruciature, botte e dolore acuto. -  Il Reiki è compatibile con altri metodi di guarigione. -  Il Reiki lavora su tutti i livelli: fisico-mentale-emozionale-spirituale. -  Con il Reiki si possono trattare persone che non sono fisicamente    presenti (trattamento a distanza) -  Una volta che sei stato iniziato al Reiki, questo sarà tuo per sempre. -  L'energia Reiki fluisce da sola (non occorre dirigerla o manipolarla). -  Non serve concentrazione mentale. -  Un praticante Reiki non rischia di ricevere le negatività (energie) degli    altri. -  Il Reiki non è un sistema di credenze (non è una religione). -  Il Reiki aiuta a sviluppare la propria crescita personale -  Il Reiki può diventare un vero e proprio percorso spirituale. La Scuola La Scuola "Seki Ji Do" (La Via del Tempio di Pietra), diretta dal Maestro  Giuseppe Paterniti, propone il Reiki Ryōhō nella sua forma più pura e  nella sua essenza originale: il metodo Reiki Tradizionale Giapponese,  libero da qualsiasi contaminazione "new age" o da altre "revisioni  occidentali".  G. Paterniti è autore del libro “Reiki Ryoho Tradizionale - Il Manuale  della Scuola Seki Ji Do” (Blurb, 2010). Per saperne di più CLICCA QUI!    Tutti possono essere iniziati al Reiki attraverso un rituale chiamato “Denju” o “armonizzazione”. Il Reiki in breve... Il praticante Reiki utilizza l'energia vitale (Ki) che ci circonda per risvegliare il naturale processo di guarigione. Colui che pratica Reiki è in grado di trasmettere la forza vitale ad altri concentrandola nelle aree maggiormente bisognose. Il Reiki é un metodo che mette in relazione la propria energia con l'energia cosmica per portare l'essere ad un risanamento completo a livello fisico, emotivo, mentale e spirituale. Maggiori informazioni su... © 2010 - 2015 www.paterniti.it - www.artiperlavita.it Disclaimer G. Paterniti č autore del libro “Reiki Ryoho Tradizionale - Il Manuale della Scuola Seki Ji Do” (Blurb, 2010) Informazioni sul Reiki Ryoho anche su